e-mail Marketing per Avvocati & Studi Legali

L’e-mail Marketing e l’invio di newsletter periodiche, sono uno strumento estremamente potente per fidelizzare i clienti dello Studio e per attrarne di potenziali; nel Marketing Legale le cui strategie sono prevalentemente orientate sull’utilizzo di contenuti di qualità, le newsletter occupano un ruolo importante.

Per questa ragione quegli Avvocati e Studi Legali che si pongono l’obiettivo di ampliare la propria clientela non dovrebbero assolutamente rinunciare a pianificare campagne di e-mail marketing, magari tenendo conto di alcuni dei seguenti suggerimenti base per implementare una newsletter efficace:

1. Raccogliamo solo contatti profilati, cioè di persone realmente interessate. Creare nel tempo una lista di destinatari di qualità, di persone interessate ai nostri contenuti è una vera e propria missione, faticosa ma che però dobbiamo assolutamente perseguire.

Le modalità sono differenti ma, previo consenso, possiamo utilizzare i contatti di coloro che hanno effettuato una conversione al sito, che ci hanno contattato via mail o con i quali abbiamo avuto una conversazione di lavoro. Una volta ricevuto l’assenso aggiungiamo il contatto alla nostra lista e alla newsletter.

2. Importiamo la lista dei contatti in una piattaforma di e-mail marketiing per inviare in modo professionale newsletter via e-mail. Utilizzare un servizio affidabile consente di creare contenuti con un layout accattivante ed efficace. Inoltre una buona soluzione gestisce i contatti aggiungendo al testo informazioni personalizzate, crea gruppi di utenti, elimina gli indirizzi non più in uso o errati.

3. Inviamo una e-mail di “Benvenuto” ai nuovi iscritti. Comunichiamo al destinatario che lo abbiamo aggiunto alla nostra newsletter, un gesto di assoluta cortesia e rispetto con cui chiediamo al nuovo contatto di confermare la sua sottoscrizione. Questa conferma, conosciuta come un “double opt-in”, consente di accertarsi che chi riceverà la newsletter sia effettivamente interessato al servizio, evitando di fare deplorevole spam e dare margine a inevitabili contestazioni.

4. Monitorare le differenti attività. Una newsletter professionale consente di monitorare ogni fase del processo di spedizione, consegna, apertura, lettura, click su ciascun link, atterraggio sul sito, conversione, contatti.

L’analisi dei dati rilevati aiuta a individuare i destinatari realmente interessati, le loro preferenze, le attività, la loro propensione a convertire, i vari gruppi (cluster) che li compongono. A loro dobbiamo presentare contenuti e strategie differenti.

5. Inviare la newsletter con periodicità. Frequenza e regolarità sono la chiave del successo ed aiutano a consolidare autorevolezza e fiducia dei lettori. Se la newsletter è realmente interessante e i dati in ns possesso lo confermano, la frequenza può raggiungere una cadenza quindicinale e solo in casi particolari, addirittura settimanale.

Se la lista dei destinatari è realmente di qualità, i risultati di un’attività di e-mail Marketing possono essere davvero sorprendenti, ma raramente immediati. Infatti sono necessari almeno sei mesi prima che un lettore possa trasformarsi in cliente, perchè per costruire un rapporto di fiducia ci vuole tempo.

Ma non temete se i destinatari che avete selezionato sono realmente utenti profilati e potenzialmente bisognosi dei vostri servizi legali, l’autorevolezza che avrete acquisito indurrà molti lettori a trasformarsi in potenziali clienti dello Studio Legale non appena ne dovessero aver bisogno.

,
Latest Posts from iLAWYERS