Google Place

Google ha recentemente implementato un cambiamento fondamentale nel suo algoritmo di ricerca noto come Google Place.
Place modifica radicalmente il modo in cui il motore di ricerca seleziona e visualizza i risultati locali, legando il buon posizionamento di un sito alla presenza di numero significativo di citazioni sulla qualità del sito, dello Studio Legale o di uno dei suoi professionisti.

L’introduzione di Google Place, apparentemente un cambiamento poco rilevante, ha assunto invece grandi implicazioni sulle strategia di Web Marketing degli Studi Legali che devono curare con molta attenzione la loro Reputazione Online se desiderano ottenere e mantenere una buona posizione su Google Places.

Per evitare abusi, Google ha deciso di effettuare internamente un’attività di validazione della qualità delle citazioni presenti, confrontando fonti di terze parti, (Yahoo, Yelp, Bing, e fonti locali) in modo da convalidare la bontà dei giudizi rilevati ed evitare eventuali dichiarazioni non veritierie.

Per garantire un’efficace valutazione delle citazioni è divenuto fondamentale:

– Ottimizzare le inserzioni facendole autenticare dalle principali fonti online.

– Omologare il nome e i contatti dello Studio Legale in tutte le fonti online.

– Attivare prontamente un profilo Google per evitare utilizzi ad opera di terzi.

– Richiedere la rimozione di eventuali annunci di Google Places attivati abusivamente da terzi.

Alcune fonti che riportano citazioni sono gratuite, altre invece richiedono un contributo simbolico. Acquistare un autorevole servizio premium, potrebbe essere un piccolo investimento dai risultati assai vantaggiosi.

,
Latest Posts from iLAWYERS