Studio Legale

Tra le principali preoccupazioni di ogni Avvocato c’è sempre la ricerca di nuovi clienti, essenza del business e fondamento del suo sogno. Trovare continuamente nuovi clienti è una preoccupazione perfettamente ragionevole, che per alcuni avvocati, però, diventa un pensiero addirittura logorante.

Questa ossessione spinge il professionista a fare networking frequentando assiduamente club, palestre, campi da golf, eventi. Molte volte l’avvocato tralascia la cura di altre componenti parimenti essenziali della gestione dello Studio, nonché la cura del cliente e la qualità del lavoro svolto.

L’attività legale, sia nei grandi che nei piccoli studi, si fonda sul lavoro e sulle energie del singolo professionista personalmente responsabile della qualità del lavoro svolto, della gestione dei clienti, delle noiose ma essenziali, attività di contabilizzazione del lavoro svolto e nei piccoli studi, anche di tutte le attività di fatturazione, di pagamento delle bollette, di invio delle raccomandate, di acquisto dei prodotti di cancelleria, di manutenzione, ecc…

Tuttavia, nel limitato tempo a sua disposizione, l’avvocato dovrebbe anche riuscire a promuovere il proprio Studio, così da trovare nuovi lavori e potersi sostenere in futuro, senza che il tempo e le risorse dedicate alle attività di marketing danneggino l’efficienza dello Studio o l’assistenza alla clientela.

Trascurare le attività amministrative, ad esempio, potrebbe causare una crisi finanziaria o portare alla violazione delle norme tributarie e alle onerose sanzioni (Iva, Ire, Cassa forense, ecc…). Rimandare la formazione continua potrebbe esporre l’avvocato a procedimenti disciplinari e limitarne le competenze necessarie per assistere al meglio i clienti.

Viene allora spontaneo chiedersi come dovrebbe operare un avvocato per garantire sia il successo che l’efficienza del suo Studio?

Analisi sulle attività di Marketing Legale di piccoli e medi Studi statunitensi suggeriscono di effettuare nell’ordine e con equilibrio le seguenti attività:
1) Attività legale – Essere un buon avvocato e prendersi cura dei propri clienti è la cosa più importante.

2) Amministrazione dello studio – Garantire la piena efficienza dello Studio e sua regolarità contabile.

3) Marketing Legale – Fare Networking, scrivere su blog e sul sito Web, gestire strategie di marketing.

Ciascuna delle suddette attività contribuisce, in modo differente, al successo dello Studio; alcune sono visibilmente più rilevanti, altre lo sono meno, ma tutte, in sinergia, ne sono componenti essenziali. Risulta dunque essenziale mantenere il pieno equilibrio di tutti i fattori, ricordando che:

– Sottrarre tempo all’attività legale, allo Studio e alla formazione, indebolisce il ruolo e l’immagine dell’avvocato.

– Tralasciare le attività amministrative dello Studio può minarne la sostenibilità finanziaria e cagionarne la chiusura.

– Rinunciare ad effettuare attività di marketing legale potrebbe pregiudicare la sopravvivenza del sogno: il nostro Studio.

Tag:

,
Latest Posts from iLAWYERS